Emma Watson

Le prime voci parlavano di atti di bullismo e prese in giro che avrebbero convinto l’attrice Emma Watson a lasciare la Brown University di Rhode Island. La star della saga di Harry Potter, riportavano le cronache citando suoi compagni e “addetti ai lavori”, veniva beffeggiata dai compagni ogni volta che interveniva durante le lezioni, memori del personaggio cinematografico che l’ha resa famosa, Hermione Jean Granger.

In particolare, a ogni intervento o risposta data dall’attrice da pochi giorni 21enne – particolarmente attenta e presente alle lezioni – partiva la battuta forse più popolare del film: “Tre punti per Grifondoro!”. Secondo alcune testate americane nei confronti di Emma Watson sarebbero partite battute, sempre legate al suo ruolo in Harry Potter, anche all’esterno dell’ateneo, durante alcune partite di football.

Tutte queste voci però sono state smentite da Vanessa Davies, portavoce dell’attrice, secondo la quale invece la giovane star “è assolutamente amata alla Brown” e vi ha trovato molti nuovi amici. Quello che invece la portavoce conferma è l’intenzione di cambiare università il prossimo autunno, ma semplicemente per seguire un corso diverso non offerto dalla Brown di Rhode Island.

Le prime notizie parlavano di una sua iscrizione alla New York University, ma Vanessa Davies non ha reso nota la scelta dell’attrice. Come per la saga del piccolo mago, per sapere quale ateneo sceglierà dovremo aspettare la prossima “puntata”.