Università degli Studi di BresciaFacoltà di Economia dell’Università degli Studi Brescia
Via S.Faustino 74/b – 25122 BRESCIA
Telefono: +39 030.2988.703
Fax: +39 030.2988.702
e-mail: presidenza@eco.unibs.it

La Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Brescia accoglie le sue attività all’interno di due edifici distinti: il Convento di San Faustino e il Monastero di Santa Clara, i cui spazi sono occupati per la maggior parte da aule e laboratori appartenenti all’ateneo bresciano.

I percorsi formativi di I e II livello offerti dalla facoltà sono incentrati sullo studio e l’analisi dei processi economici per fornire gli strumenti necessari alla comprensione dell’andamento economico e finanziario del mondo moderno. Gli studenti avranno modo di approfondire discipline in ambito economico-aziendale ed economico-finanziario affiancandole a conoscenze in ambito giuridico e linguistico. Gli sbocchi professionali per i laureati riguardano, a seconda dell’area di studi scelta, il mondo creditizio e bancario o il settore aziendale, con la possibilità di trovare impiego presso imprese industriali e commerciali. Inoltre, sarà possibile operare nella pubblica amministrazione, in società di consulenza, nell’ambito del giornalismo economico e all’interno di ong ed enti di ricerca nazionali e internazionali.

La Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Brescia dà l’opportunità ai suoi studenti di proseguire la propria formazione anche dopo la laurea attraverso con scuole di dottorato, master e scuole di specializzazione, oltre a promuovere la mobilità internazionale concedendo borse di studio per periodi di formazione e di stage all’estero.

L’offerta formativa di I livello della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Brescia

  • Banca e Finanza
  • Economia
  • Economia e Gestione Aziendale

L’offerta formativa di II livello della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Brescia

  • Consulenza Aziendale e Libera Professione
  • Management
  • Moneta, Finanza e Risk Management

Sito web della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Brescia