ebook

Come promesso, l’università di Padova avvierà la sua strada verso un progetto di eccellenza in termini di nuovi metodi di apprendimento e tecnologie della comunicazione. L’annuncio dell’iniziativa che era stato fatto nel dicembre scorso, è sul trampolino di lancio, e vedrà una presentazione ufficiale il prossimo 29 marzo.

Grazie ad un accordo con editori del mondo privato e un noto produttore di dispositivi hardware tra cui le “tavolette” per leggere libri digitali, sarà possibile per gli studenti seguire un intero corso di laurea utilizzando e-reader per supportare e fruire materiale didattico in formato digitale.

Il programma di didattica sperimentale è il primo caso a livello nazionale, e nasce con l’obiettivo di mettere le tecnologie di maggiore avanguardia nell’editoria digitale a disposizione della ricerca accademica e della formazione dei giovani.

Il progetto è stato realizzato, oltre che con partnership autorevoli del settore, anche grazie all’impegno di tre docenti dell’Università degli Studi di Padova, Paolo Gubitta, Martina Gianecchini e Diego Campagnolo, all’interno di un corso di laurea tra i più innovativi in Italia, “Italian Entrepreneurship“, appartenente alla facoltà di economia, orientato soprattutto agli studenti Erasmus in Italia ma anche a tutti gli studenti italiani interessati ad intraprendere un corso interamente in lingua inglese.

Dal punto di vista pratico, il partner tecnologico metterà a disposiche ha messo a disposizione particolari modelli di e-reader, veri e propri “quaderni” in formato digitale che permettono di consultare i volumi messi a disposizione dell’editore, prendere appunti e usufruire di altre funzioni avanzate per i classici e-reader, come la riproduzione vocale o la fotocamera. Il progetto-pilota promette grande entusiasmo tra gli studenti, e rappresenta una best practice che, se accolta con successo, avrà tutte le credenziali per rivoluzionare le classiche modalità di insegnamento e apprendimento nel sistema universitario italiano.