università usa donazioni studenti

università usa donazioni studenti

Chiedere i prestiti allo Stato non è cosa da tutti, perché presto o tardi quei soldi andranno restituiti. Negli Stati Uniti, le famiglie in ginocchio per la crisi finanziaria non riescono a supportare i propri figli per le costose rate universitarie.

E così nascono siti web in cui gli studenti si appellano alla sensibilità della gente per ricevere donazioni e pagarsi l’Università.

Associazioni, persone di buon cuore, aziende che vogliono sponsorizzare uno studente e sostenerlo nella tesi di laurea, i destinatari del sito sono diversi e gli studenti, iscrivendosi e compilando il proprio profilo, possono così sperare di attrarre l’attenzione di soggetti facoltosi, o semplicemente generosi, che possono aiutarli economicamente contribuendo al pagamento della retta. Come accade nel caso del sito SponsorMyDegree.com, ad esempio.

Studiare nei college americani è diventato infatti quanto mai proibitivo, si va dai 200 mila dollari per un corso di quattro anni ad Harvard, ad un 5% in più per college più piccoli come il Trinity. Le rate dei campus sono circa raddoppiate nell’arco di un decennio, tuttavia le iscrizioni non accennano a diminuire.

Anzi quest’anno c’è perfino stato un boom di test di ammissione, e un record negativo da parte delle università che hanno accettato meno studenti di tutti gli anni passati. Sintomo che la crisi, nelle casse dei college, tarda ad arrivare.