come diventare avvocato
  • Identikit dell’avvocato

come diventare avvocato

L’avvocato è un libero professionista che svolge attività giudiziale, ovvero di difesa e rappresentanza in giudizio, e stragiudiziale, vale a dire che svolge consulenze periodiche, stesura di pareri o redazione di contratti particolarmente complicati.

Per diventare avvocato, come previsto dall’ordinamento nazionale, è necessaria l’iscrizione ad un ordine professionale definito “ordine forense“, in quanto nell’antichità l’avvocatura era collocata nel cosiddetto “Foro”.

Il percorso professionale per diventare avvocato non è dei più semplici, ma una veloce e semplice “agenda” passo per passo per iniziare in modo chiaro, aiuterà a orientarsi in questa professione, a partire dalla formazione per diventare avvocato.

 

  • La formazione

Il primo passo da affrontare per diventare avvocato, è l’iscrizione alla Facoltà di Giurispriudenza e il conseguimento di un diploma di laurea triennale e una laurea specialistica o magistrale (oppure la laurea quadriennale del “vecchio ordinamento”).

La formazione universitaria deve poi essere seguita dalla pratica forense per diventare avvocato per un periodo di due anni presso uno studio legale, ma per chi frequenta la Scuola di specializzazione alle professioni legali, la pratica forense ha la durata di un solo anno.

La Scuola di Specializzazione per le Professioni legali (SSPL) per diventare avvocato ha una durata biennale, e vi si accede mediante concorso annuale per titoli ed esami, regolamentato dall’articolo 3, comma 1 del decreto 21.12.1999, n. 537, a cui possono partecipare laureati in giurisprudenza che abbiano conseguito il titolo prima della prova di esame.

L’obiettivo di questa specializzazione post-laurea per diventare avvocato è quello di sviluppare negli studenti la tutte quelle attitudini e competenze che determinano la professionalità sia dei magistrati ordinari, degli avvocati, che dei notai. Ciò soprattutto in riferimento alla crescente integrazione internazionale della legislazione e dei sistemi giuridici, anche se è da considerare che l’ordinamento comunitario della professione di avvocato è ancora in cerca di armonizzazione.

  • Curiosità
avvocato antichità

avvocato antichità

Molti avvocati dell’antica Roma provenivano dalla Gallia, essi avevano principalmente una funzione civica e non venivano pagati.

Nel medioevo gli avvocati avevano la barba rasa, la capigliatura lunga, che spesso copriva buona parte del viso. Parlavano coverto, ovvero in gergo stretto tra loro.