digos: provvedimenti cautelari scontri roma

digos: provvedimenti cautelari scontri roma

Gli agenti della Digos di Roma hanno eseguito ieri otto provvedimenti cautelari a carico di alcuni ragazzi coinvolti negli scontri di Tor Vergata avvenuti a marzo e in quelli avvenuti davanti alla facoltà di Lettere di Roma Tre nella notte tra il 13 e il 14 aprile scorsi.

Ora per quattro ragazzi di “Blocco Studentesco” e per quattro del collettivo “Lavori in Corso” scatta l’obbligo di dimora e di comunicazione del luogo di reperibilità alla Polizia Giudiziaria, ma non solo. Agli otto giovani sarà vietato di allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 19 alle 6 della mattina seguente.

Secondo quanto battuto dalle agenzie, le misure cautelari a carico dei ragazzi sono state emesse dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Roma dopo la richiesta del Procuratore Aggiunto Pietro Saviotti e del Sostituto Procuratore Luca Tescaroli, sulle scrivanie dei quali sono arrivati gli esiti delle indagini Digos sugli scontri.

Degli otto ragazzi individuati dalla Digos come responsabili dei fatti, sette sono stati ritenuti responsabili degli scontri di Tor Vergata e tre dovranno rispondere invece degli scontri a Roma Tre avvenuti davanti alla facoltà di Lettere in orario notturno, e su cui tra l’altro era stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Roma.