senato ddl riforma università

senato ddl riforma università

Dopo tante premesse, il disegno di legge sulla riforma del sistema universitario è stato calendarizzato al Senato ed andrà in aula giovedì 22 luglio. A riferirlo, Maurizio Gasparri, presidente dei senatori del Pdl intervenuto una volta conclusa la conferenza dei capigruppo ieri a Roma.

“Il ddl sarà incardinato in aula giovedì della prossima settimana – ha detto Gasparri-. Il nostro obiettivo è di approvarlo prima della pausa estiva”. Una scadenza che era già stata fissata dalla ministra dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, che aveva parlato dell’approvazione prima della pausa estiva, e che era stata auspicata come necessaria dallo stesso presidente Napolitano, intervenuto alla Sissa di Trieste martedì. La trasformazione del ddl in legge, invece – stando alle previsioni del ministro Gelmini – dovrebbe esserci entro metà ottobre prossimo.

Intanto, contro il ddl di riforma il mondo universitario continua a manifestare negli atenei del Nord come del Centro e del Sud. Le proteste che fanno più rumore in queste ore sono a Napoli, Bari, Padova e Roma. Primi fra tutti i ricercatori che aderiranno al blocco della didattica a partire dal nuovo anno accademico, e i docenti che stanno movimentando le sessioni d’esame con il blocco delle sedute oppure con lo stravolgimento di orari e luoghi, come sta succedendo alla Sapienza.