senato ddl riforma università

senato ddl riforma università

Prima della chiusura estiva il disegno di legge sulla riforma dell’Università sarà incardinato al Senato. A dirlo sono Fabio Giambrone e Maurizio Gasparri, rispettivamente vicepresidente dei senatori dell’Italia dei Valori e presidente dei senatori del Popolo della Libertà. A decidere sulle sorti pre-festive del ddl è stata la conferenza dei capigruppo del Senato, una decisione che rispecchia la volontà del governo di accelerare i tempi di approvazione della riforma.

”Il ddl sarà’ incardinato – ha detto Gasparri – compatibilmente con i tempi della manovra”. Più precisamente, una volta risolta la questione della manovra finanziaria – al centro del dibattito pubblico degli ultimi giorni, e su cui si sono espressi i rettori, gli studenti, il Cun e i ricercatori – il governo ha deciso di fissare in tempi per le ultime fasi prima dell’approvazione del ddl, che già ieri sarebbe dovuto andare al voto in aula al Senato. Ora per la votazione si parla invece di fine giugno.