Crui Governo recupero tagli 2009

Crui Governo recupero tagli 2009

La Conferenza dei rettori prende atto dell’impegno assunto dal Governo di presentare in ottobre il disegno di legge di Riforma dell’Università ma ribadisce la necessità “di un pieno recupero dei tagli previsti dalla manovra del 2009 sul Fondo di funzionamento ordinario 2010 e 2011 con riferimento sia alle università statali sia alle università non statali”.

In prospettiva infatti, tenere in piedi quei tagli “significherebbe provocare il crollo di buona parte del sistema universitario a cominciare dal 2010″.

In una mozione, approvata ieri all’unanimità dall’Assemblea generale, la Crui ha spiegato di avere come priorità “mantenere e, se possibile, incrementare la quota di risorse da attribuire alle università in relazione alla qualità e ai risultati conseguiti nella formazione e nella ricerca scientifica“.

Per la Crui è inoltre “prioritario e non più prorogabile affrontare la situazione dei policlinici universitari e della copertura delle relative spese di personale interamente o parzialmente riferibili all’assistenza e che conseguentemente non devono più gravare sui bilanci degli atenei interessati“.