affitti studenti fuori sede

affitti studenti fuori sede

650 euro al mese, non è il rimborso spese di uno stage ma la cifra che in media spende uno studente universitario fuori sede solo per pagare l’affitto di una casa nella città universitaria che ha scelto per studiare. Dopo il rapporto di Federconsumatori, che ha messo in luce come gli studenti fuori sede in Italia spendano in media 7mila euro in più rispetto ai colleghi che restano nei territori di residenza, adesso arriva l’indagine di Casa.it portale noto nel settore immobiliare italiano.

Le città più care per gli studenti, secondo l’indagine di Casa.it, sarebbero proprio Roma e Venezia. Nella capitale, servono infatti circa 870 euro al mese per abitare in una casa con spazi che variano dai 40 ai 60 metri quadri. Situazione che cambia completamente se ci si sposta nel viterbese, i fuori sede dell’Università della Tuscia pagano infatti quasi la metà, con affitti che si tengono intorno a una media di 453 euro al mese.

Anche a Venezia vita difficile per gli studenti fuori sede, con mensili da 800 euro. Il prezzo scende, ma di poco, a Milano, dove un fuori sede spende in media circa 780 euro di affitto e a Firenze dove ne spende in media circa 762.  748 euro è invece il prezzo da pagare per un mese di affitto a Napoli che si conferma la città più costosa del Mezzogiorno.

Studiare fuori sede costa caro, è giusto?