corso sul calcio universita telematica san raffaele

Un corso interamente dedicato al calcio, lo sport più diffuso in Italia, tanto da essere considerato come un vero e proprio fenomeno sociale. “CALCIO: regole, tecnica, storia e management” – questo il suo nome – è stato presentato dall’Università Telematica San Raffaele Roma e dall’Associazione Italiana Calciatori (AIC) e inserito all’interno del corso di laurea di Scienze motorie dell’ateneo, il cui corpo docente è formato da professionisti del settore e da rappresentanti delle istituzioni sportive.

“Siamo lieti – dichiara il presidente dell’Università Telematica San Raffaele, Sergio Pasquantonio – di avere l’onore e la responsabilità di contribuire alla crescita culturale del sistema, avviando questo insegnamento interamente dedicato al calcio che rappresenta non solo un elemento di rilevante novità didattica in Italia, ma anche – conclude – una opportunità professionale concreta e attuale per i nostri studenti e per gli associati dell’Associazione Italiana Calciatori”. Si tratta di un’iniziativa tanto curiosa quanto originale, oltre che un’occasione in più per i giovani italiani di trovare una sistemazione lavorativa futura, considerata la popolarità di questo sport.

Il corso dedicato al calcio è stato presentato, ieri mattina, presso la sede dell’Università Telematica San Raffaele di Roma. Alla conferenza hanno preso parte il presidente dell’ateneo, il suo rettore Enrico Garaci, il coordinatore scientifico del corso, Diego Bonavina, e anche alcuni docenti del corso, tra i quali Fabio Pecchia, ex calciatore e allenatore, e Fabio Poli, direttore organizzativo dell’AIC. Grazie a quello che è stato definito un progetto culturale, il calcio verrà analizzato e presentato in tutti i suoi aspetti agli occhi di chi vorrà partecipare.

Il mondo dell’università non è nuovo a rapporti con quello del calcio. Già da tre anni gli studenti del corso di laurea triennale in “Geografia” e di quello magistrale in “Gestione e valorizzazione del Territorio” della Sapienza possono seguire l’insegnamento opzionale “Geografia del calcio sostenibile”. Sempre riguardo a questo sport, recentemente tre studenti dell’Università di Torino hanno creato un managerial game a partire da un progetto realizzato per un corso tenuto alla facoltà di Informatica. SportSquare Games è disponibile su Facebook e dà la possibilità non solo di condurre le partite, ma di gestire l’intera squadra come se si trattasse di un’azienda.