consigli pratici lavoro

consigli pratici lavoro

Trovare lavoro è un’ardua impresa ma anche cercarlo non è cosa facile. Ecco allora una serie di consigli pratici per cercare lavoro. Organizzarsi per effettuare una ricerca efficace è fondamentale ai fini della riuscita, ma anche per ottimizzare i tempi e le energie nella ricerca.
E allora, oltre ad armarvi di costanza, pazienza e determinazione, è bene prestare attenzione ad alcuni dettagli.

Prima di tutto:

  • munirsi di pc, stampante, catalogatore e raccoglitori;
  • scrivere curriculum vitae e lettera di presentazione;
  • creare un file contenente i nominativi delle aziende, degli enti e dei professionisti presso i quali avete intenzione di candidarvi;
  • leggere regolarmente i quotidiani;
  • consultare settimanalmente i database presenti in rete;
  • consultare periodicamente la Gazzetta Ufficiale per i concorsi pubblici;
  • inviare e rinviare il proprio curriculum vitae, sia rispondendo a inserzioni sia per autocandidature;
  • aggiornare periodicamente il cv;

Gli esperti, tra i consigli pratici per cercare lavoro, suggeriscono di creare una sorta di database personale dei datori di lavoro ai quali si è proposta la propria candidatura o ai quali si ha intenzione di segnalarsi. Ciò aiuterà sia, nel caso di risposta, a ritrovare facilmente l’azienda e l’annuncio per il quale si è stati richiamati, sia, in caso di mancata convocazione, per rinviare periodicamente il cv.

Tra i vari consigli pratici per trovare lavoro si ricorda infatti che, essendo il cv in continuo mutamento, è bene rinviarlo a distanza di tempo alla stessa azienda anche se non si è ricevuta risposta o se non si è ricevuta una risposta positiva al primo invio.

Tra gli altri consigli pratici per cercare lavoro la lettura dei quotidiani, non solo è consigliata per quelle edizioni che contengono annunci di lavoro, ma anche perché, soprattutto in alcuni settori lavorativi, è sempre meglio farsi trovare informati e aggiornati sulle ultime vicende di attualità.

Se si decide di candidarsi tramite posta tradizionale e mandando il cv in formato cartaceo, è sempre bene conservare una copia e una ricevuta di invio. Il discorso vale tanto più per i concorsi pubblici per i quali si consiglia vivamente di conservare sempre una copia della domanda di partecipazione, la ricevuta di ritorno della raccomandata, in caso di invio della domanda tramite posta o della mail se tramite posta elettronica.