Codacons raccoglie adesioni ricorso al Tar 2009

Codacons raccoglie adesioni ricorso al Tar 2009

Parte ufficialmente da oggi la denuncia del Codacons a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, relative alla questione dei test di ammissione con errori per le facoltà di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria e Medicina veterinaria.

A renderlo noto è lo stesso Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori che da una definizione della vicenda: “Questo – si legge nella nota – è un enorme pasticcio che ha portato il Ministero dell’istruzione a fare dietrofront su ben due quiz, mentre su alcuni altri quesiti pesa il sospetto di incongruenze e inesattezze che, sommate agli ‘errori ufficiali’, potrebbero costare l’annullamento dell’intera prova”.

E proprio nell’esposto il Coordinamento delle Associazioni chiede alla Magistratura italiana di “aprire delle indagini, nei confronti del Miur e del C.I.N.E.C.A (Consorzio interuniversitario per la gestione del centro elettronico dell’Italia nord orientale)”.

È proprio quest’organo infatti, che per il Codacons è “responsabile della predisposizione dei plichi contenenti le prove d’ammissione”. I reati immaginabili Coordinamento delle Associazioni e imputabili al C.I.N.E.C.A sono abuso e omissione di atti d’ufficio, turbativa di pubblico servizio e inadempimento di pubbliche forniture.

Il Codacons chiede poi alle Procure di disporre il sequestro delle graduatorie delle prove di ammissione, in modo che siano evitati danni ulteriori ai candidati esclusi.

In giornata il Codacons ha anche aperto la raccolta di adesioni al mega ricorso al Tar del Lazio, cui potranno partecipare tutti gli studenti esclusi dalle facoltà le cui prove di ingresso sono state caratterizzate da errori.

“Il ricorso – sottolinea il presidente del Coordinamento delle Associazioni, Carlo Rienzi – sarà presentato deducendo censure identiche per tutti i ricorrenti”.

Tra le violazioni che saranno contestate presso il Tar ci sarà anche la violazione della par condicio e dell’art. 97 della Costituzione, deducendo ancora una volta l’incostituzionalità delle norme che limitano il diritto all’istruzione con i test di accesso.

Per aderire al ricorso i candidati possono inviare una mail all’indirizzo numerochiuso@codacons.it