club sodomaso harvard

Il sesso sta sempre più prendendo campo negli atenei di tutto il mondo. Così, se da un lato a Mosca c’è la prima università in cui s’impara l’arte dell’erotismo, nella prestigiosa e antica sede di Harvard è nato il primo club per sadomaso, cioè per chi ricorre a pratiche erotiche basate sull’imposizione della sofferenza fisica, ma anche mentale, spesso ricorrendo a strumenti piuttosto “inusuali” negli approcci amorosi tradizionali, come manette e frustino.

Il club per sadomaso, nato presso una delle università più importanti del mondo, si chiama Harvard College Munch for Bondage, Discipline, Sadism and Masochism (BDSM). Non è nato tanto per la pratica del sesso alternativo, quanto piuttosto per fare dimostrazioni e sollecitare gli affilati a discutere di questo “scottante” argomento. Per il giornale ufficiale degli studenti che frequentano l’ateneo statunitense, l’Harvard Crimson, si tratterebbe di “un obiettivo importante – si legge – che non merita di essere sensazionalizzato: un invito alla tolleranza, un approccio maturo e l’accettazione di interessi sessuali alternativi”.

Gli studenti che frequentano attualmente il club per sadomaso sono una trentina, ma nessuno di loro è disposto a rivelare il nome per paura di compromettere la propria carriera universitaria. Il riconoscimento ufficiale di questo circolo permette a chi vi è associato di incontrarsi per l’ora di pranzo o di cena nel campus e di chiedere sovvenzioni al pari di altre associazioni studentesche più normali. Club del genere, ma non riconosciuti, si trovano anche in altri atenei di prestigio come Trufts, Columbia, Mit o Yale.

Intanto a Mosca ha aperto, da poco, i battenti la prima università al mondo in cui s’insegna sesso, anche quello orale. L’obiettivo è quello di spiegare alle donne come conquistare e tenersi stretto il proprio uomo. A tal proposito, le iscritte vanno a lezione – sia pratiche sia teoriche – tre volte alla settimana, utilizzando, quando necessario, banane e sex toys di forma fallica: “Ogni donna a letto – spiega la psicologa e sessuologa russa Catherine Lyumibov – può essere sia l’attrice che la regista delle fantasie più profonde del proprio partner. E se è capace di essere sciolta nelle varie tecniche sessuali, il successo agli occhi del suo uomo è garantito”.

Pochi mesi fa, invece, appena fuori da Vienna è stata inaugurata la prima scuola al mondo di sesso pratico, cioè l’Austrian International School of Sex, dove i risultati sembrano essere garantiti.