fisica culinaria università harvard

fisica culinaria università harvard

La cucina esce dalle mura domestiche e diventa una vera e propria disciplina scientifica. Succede all’Università di Harvard che dal prossimo autunno ospiterà una cattedra dal nome insolito: fisica culinaria.

A presiedere il corso ci sarà lo spagnolo Ferran Adrià, considerato uno dei più grandi cuochi del mondo. Proprio a partire da settembre, lo chef terrà un corso di 13 settimane nella nota e prestigiosa accademia statunitense. Lo rende noto il quotidiano inglese The Indipendent.

Si tratta di una disciplina nuova di zecca, spiega il quotidiano britannico, nata per stimolare il dibattito tra scienziati e cuochi in un momento storico in cui la scienza in generale non è più considerata come separata dalla cultura, o almeno non da tutti.

Quel che è certo è che il noto chef spagnolo ha una concezione del tutto particolare della cucina, e più che portare la scienza sui fornelli preferisce trasferire i cibi in laboratorio e considerare l’arte culinaria come un’autentica tecnologia.

C’è da dire, comunque, che Harvard non è l’unica Università ad aver aperto le porte alle discipline gastronomiche. Già nel vecchio continente infatti si muove qualcosa e ci sono atenei che stanno facendo spazio a questo tipo di scienze del cibo. È il caso ad esempio della Spagna, dove a San Sebastian aprirà a settembre 2011 la prima università culinaria.