campus digitale

Un finanziamento di 10 milioni di euro e 880 mila studenti di 34 università che usufruiscono di servizi amministrativi e didattici on line. Questo il bilancio dell’iniziativa “Campus digitali” prevista dal Piano eGov 2012 e nello specifico da “Obiettivo Università”.

Coordinata dal Dipartimento per l’innovazione tecnologica, l’iniziativa è nata nel 2008 con la raccolta dei progetti delle università italiane per innovare i servizi offerti agli studenti come la registrazione degli esami online e la dematerializzazione della burocrazia universitaria, finanziando 34 progetti su 60 presentati da università di tutto il territorio nazionale.

I progetti hanno quindi coinvolto un alto numero di studenti con l’avvio di procedure telematiche per le questioni amministrative, verbalizzazione ma anche ampliamento delle reti wi-fi di atenei che sono passate dal raggiungere il 72% degli studenti nei 34 atenei all’86%.

L’impatto dell’iniziativa, evidenziato nel report pubblicato sul sito del portale ICT4University, considera infatti le variazioni percentuali nella platea studentesca che può oggi usufruire dei servizi finanziati, riportando che gli studenti con accesso al wi-fi di ateneo sono passati da 543.000 a 674.000, mentre sono aumentati del 16% gli studenti che possono fare l’iscrizione on line, un aumento ancora più significativo se si guarda alla verbalizzazione elettronica degli esami: dal 24% al 68%(da 284.000 a 599.000 studenti).

A compensare il finanziamento di progetti di università concentrate esclusivamente al centro Nord c’è invece Wifi Sud, una iniziativa collaterale che ha previsto il finanziamento di progetti delle università del Mezzogiorno per realizzare, estendere o completare reti di connettività senza fili e sviluppare servizi online di tipo amministrativo e didattico, accessibili gratuitamente da parte degli studenti. Con 20 progetti finanziati anche Wifi Sud si appresta a concludersi, con il 95% di avanzamento delle attività, per poi tirare le somme su un servizio di primaria importanza come la connessione a banda larga gratuita.