Mezzi pubblici Campania

Periodo nero per gli studenti universitari della regione Campania. Per il momento infatti niente sconti assicurati sugli abbonamenti di oltre 300.000 studenti, che viaggiano sui mezzi pubblici. Da gennaio 2009 i prezzi per il trasporto pubblico dei mezzi Anm, Metronapoli, Circumvesuviana, Cumana, sono aumentati, delineando così una evidente controtendenza rispetto ad alcune regioni del centro-nord (come per esempio Piemonte e Lazio), dove sono stati presi invece provvedimenti per offrire agevolazioni.

La causa principale dell’attuale situazione, è la controversia nata tra il consorzio UnicoCampania e la Regione Campania. Quest’ultima, infatti, è accusata di aver fatto cadere nel vuoto le insistenti richieste di fondi, per fornire gli sconti sul prezzo degli abbonamenti, con il risultato che di fatto, fino a che la controversia non sarà cessata, gli studenti campani dovranno pagare la tariffa piena. Ma fino a quando?

In pratica la giunta regionale della Campania non ha approvato la delibera che nel dicembre 2007, stanziava i fondi per la concessione delle agevolazioni tariffarie, per l’abbonamento mensile ai mezzi del trasporto pubblico. Tale provvedimento rafforzava il protocollo d’intesa siglato tra l’Assessorato regionale ai Trasporti e il consorzio UnicoCampania, per la promozione della mobilità giovanile. Secondo i criteri adottati le riduzioni andavano dal 15% al 35% in base al reddito delle famiglie.

Il provvedimento per quest’anno è dunque incerto; da parte sua il consorzio spera che il provvedimento sia ripreso in tempi brevi e approvato dal Consiglio Regionale. La Regione invece, chiamata in causa, sembra non tirarsi indietro, ed è disponibile oltre che ad aprire un dialogo con il consorzio UnicoCampania, anche a cercare i fondi che servono e trovare così un accordo.

Vediamo qualche prezzo: l’abbonamento unico Campania fascia E8-E11 passa da 65,50 € (scontati del 35%) a 88,42 €; l’abbonamento unico Campania fascia U8-U11 passa da 89,20 € a 120,42 €, per l’Unico Suburbano si passa da 13,90 € a 18,76 €.

Ci sarà comunque da aspettare per vedere come evolve la situazione. Gennaio ormai è andato, ma la speranza c’è per i mesi a venire. Per ora i prezzi restano bloccati.