brunetta critica movimento onda

“Sono guerriglieri e verranno trattati come guerriglieri”. Con queste parole il Ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta ha definito i giovani del movimento Onda, che durante lo sciopero generale di ieri hanno manifestato in tutta Italia, scontrandosi con le forze dell’ordine all’Università La Sapienza.

“Sono un democratico – ha spiegato il ministro, riferendosi alle recenti elezioni studentesche – e credo molto di più al voto che alle azioni di guerriglia” – ha aggiunto Brunetta durante la conferenza stampa di stamattina a Palazzo Chigi. Brunetta ha poi continuato: “Non vedo molta protesta, vedo ogni tanto delle azioni di guerriglia da parte dell’associazione Onda. Ma vedo che nelle votazioni degli organi di rappresentanti degli studenti, l’Onda non esiste”.

Alla conferenza stampa di oggi ha partecipato anche il Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini che, oltre a lanciare proposte di provvedimenti per la scuola, come il tetto del 30% nella presenza di immigrati nelle classi, si è pronunciata sui 10 mila lavoratori precari nelle università, annunciando inoltre che nel prossimo anno accademico, i corsi di laurea saranno ridotti del 20%.