borse studio regionali

Le borse di studio regionali sono contributi che vengono erogati agli studenti dagli enti regionali per il diritto allo studio. Le regioni italiane, dotate di tali enti, mettono a disposizione tramite le borse di studio regionali finanziamenti a copertura di spese sostenute per trasporti, mensa e servizi abitativi.

Le borse di studio regionali si propongono quindi di sostenere lo studente nei costi di mantenimento connessi alla frequentazione di un corso di laurea attraverso l’erogazione di denaro a copertura dei costi mensa, trasporto e eventualmente alloggio cui le borse di studio regionale provvedono con l’assegnazione di un posto letto tramite le residenze Edisu (o ad esse convenzionate).

Queste borse di studio, quindi, a differenza delle borse di studio MAE o Erasmus prevedono un intervento focalizzato sulle spese affrontante nella quotidianità universitaria invece che finanziare programmi di studio all’estero.

Gli studenti richiedenti, oltre a possedere determinati requisiti (in genere di merito e reddito, variabili però a seconda della regione e dell’ateneo) vengono di norma distinti in tre differenti categorie:

  • borse di studio regionali per studenti in sede, ovvero studenti che risiedono nel comune o nelle aree limitrofe la sede del corso di laurea frequentato.
  • borse di studio regionali per studenti pendolari, ovvero studenti che risiedono al di fuori dell’area dove ha sede il corso di laurea frequentato e che devono avvalersi di mezzi pubblici o privati per lo spostamento.
  • borse di studio regionali per studenti fuori sede, ovvero studenti che risiedono in località molto distanti tali da rendere necessario prendere alloggio nelle vicinanze della sede di frequentazione del corso.

La vicinanza può essere stabilita in termini di km e tempo di percorrenza.

Oltre agli studenti di laurea di primo livello, laurea magistrale e laurea a ciclo unico possono fare richiesta per le borse di studio regionali anche studenti di dottorato di ricerca e ricercatori (a discrezione però delle singole Regioni).

L’importo della borsa è variabile a seconda della condizione accertata. Di particolare rilievo è invece il fatto che anche gli iscritti al primo anno possono beneficiare di tali borse (salvo eventuale revoca in mancanza del raggiungimento dei requisiti di merito richiesti).

Il sito ufficiale del Miur, Ministero dell’Università e della Ricerca, fornisce ulteriori utili indicazioni sulle borse di studio regionali.

Per raccogliere invece elementi di dettaglio e bandi disponibili per le singole regioni puoi cercare tramite qualsiasi motore di ricerca parole chiave come EDISU (Ente Regionale per il diritto alla studio), ERSU (Ente regionale per il diritto allo studio universitario), ERDISU (Ente per il diritto e le opportunità allo studio).

Comincia la ricerca…