borse studio vittime terrorismo

A chi sono rivolte

La Presidenza del Consiglio dei Ministri mette a disposizione 200 borse di studio da destinare alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata. Le borse sono riservate agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica/magistrale a ciclo unico e non, agli studenti dei corsi delle istituzioni per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) ed alle scuole di specializzazione, con esclusione di quelle retribuite.

L’importo e la durata

Per l’anno accademico 2008/2009 sono da assegnare:

  • 150 borse di studio dell’importo di 3.000,00 euro ciascuna, destinate agli studenti universitari e studenti AFAM
  • 50 borse di studio dell’importo di 3.000,00 euro ciascuna, destinate agli studenti delle scuole di specializzazione per le quali non è prevista alcuna retribuzione

I requisiti richiesti

I requisiti che gli studenti devono possedere per partecipare all’assegnazione delle borse di studio sono i seguenti:

  • risultare iscritti ai corsi nell’anno accademico 2008/2009
  • aver superato, al momento della scadenza del bando di concorso, almeno due esami i cui crediti formativi complessivi non siano inferiori a 20 ovvero conseguano la laurea o il diploma accademico entro l’anno accademico successivo a quello dell’ultimo esame sostenuto
  • non siano già in possesso di una laurea specialistica/magistrale o diploma accademico di secondo livello, fatta eccezione per gli iscritti a corsi per il prosieguo degli studi di livello superiore
  • non abbiano compiuto 40 anni al momento della domanda

Come e quando presentare la domanda

Le domande per l’assegnazione delle borse di studio, redatte in carta semplice devono essere presentate alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo – Ufficio Accettazione/Palazzo Chigi, via dell’Impresa 00187 Roma, entro il 28 gennaio 2010. Alla domanda devono essere allegate le dichiarazioni specificate sul bando di concorso.