A Bologna un corso per scrivere la tesi di laurea

Tormentone tesi. Chiunque ci sia passato ricorderà l’horror vacui di fronte al foglio bianco, chi oggi la sta scrivendo sarà pericolosamente alle prese con note, citazioni e bibliografia. Ma per gli studenti dell’Università di Bologna arriva un aiutino grazie alla stessa Alma Mater che ha avviato nei giorni scorsi un progetto sperimentale per “l’educazione alla scrittura delle tesi“, che ha come obiettivo formativo il perfezionamento delle competenze di scrittura e di organizzazione del testo scritto.

Il corso sarà un vero e proprio “laboratorio di scrittura” finalizzato all’elaborazione di testi “accademici” e coinvolgerà al massimo 30 partecipanti per classe. La frequenza sarà obbligatoria e darà diritto ad un certo numero di crediti formativi. Nessuna notizia invece sulla durata del corso che partirà in ogni caso dal prossimo anno accademico: chi invece si dovrà laureare prima (oppure non a Bologna) potrà comunque fare affidamento sulla utile guida tematica di Universita.it.

L’attività proposta dall’ateneo bolognese è rivolta a laureandi triennali e magistrali ma, dato il carattere sperimentale dell’iniziativa, per il primo anno l’accesso sarà possibile solo per gli studenti iscritti ad alcune facoltà scelte a campione per rappresentare sia le lauree umanistiche che quelle scientifiche, ovvero Economia, Lettere e Filosofia, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Giurisprudenza. Indicativamente il corso potrebbe coinvolgere dunque circa un terzo dei laureandi, ovvero circa 400 studenti su 1100.

“Gli studenti saranno così in grado di affrontare meglio le principali difficoltà dell’argomentazione accademica – spiega Roberto Nicoletti, prorettore agli Studenti dell’Università di Bologna – dagli aspetti discorsivi a quelli formali come le note, le citazioni e la bibliografia, potranno inoltre potenziare il lessico specialistico e professionale declinato a seconda delle facoltà”.

E se Bologna pensa alla tesi, l’Università del Molise propone un corso per la preparazione al test di ingresso a Medicina per un numero massimo di 200 studenti. Il corso durerà due settimane, tra lezioni frontali ed esercitazioni. I posti saranno riservati per il 75 per cento a studenti residenti in Molise e a studenti già iscritti presso altri corsi di laurea dell’ateneo molisano.