universita palermo censis

universita palermo censis

L’Università di Palermo è in testa tra i mega atenei a Sud di Pisa nella classifica degli atenei della Guida all’Università che ogni anno la testata La Repubblica realizza in collaborazione con il Censis e Somedia. Con il punteggio di 83 è al 6° posto su undici università di tutta Italia, e recupera due posizioni rispetto all’anno scorso piazzandosi sopra Bari, Firenze, Napoli, Catania e La Sapienza di Roma. Tra i primi posti anche le Università di Macerata e Camerino.

Nei punteggi parziali, Palermo ottiene 78 per i servizi, 83 per le borse di studio, 84 per le strutture, 87 per il web. La media, appunto, è 83. L’indicatore relativo ai servizi tiene conto del numero di posti e contributi alloggio per 1.000 iscritti residenti fuori regione e dei pasti erogati per ogni iscritto; la valutazione sulle borse prende come parametro il numero di borse di studio e di collaborazione erogate per 100 iscritti.

Il voto alle strutture dipende invece del numero di posti nelle aule, nelle biblioteche e nei laboratori scientifici e la quantità di strutture sportive per 1000 iscritti; infine il web è valutato rispetto all’usabilità e ai contenuti.

“Un risultato – dice il rettore Roberto Lagalla – che smentisce il facile luogo comune secondo cui le università più periferiche sono peggiori e che impegna tutti noi a migliorare ancora, puntando su innovazione, qualità, collaborazione con le istituzioni e con il mondo produttivo. Allo stesso impegno chiamiamo tutti per migliorare le performance delle facoltà, che hanno ampi margini di crescita”.