classifica facoltà architettura Censis 2010

classifica facoltà architettura Censis 2010

Bisogna andare in Sardegna se proprio si vuole studiare al meglio Architettura, è il responso della classifica delle facoltà di Censis e Repubblica 2010 che al primo posto mette l’Università di Sassari per il secondo anno di seguito. 110 alla produttività, 110 ai rapporti internazionali, 107 alla didattica e 94 alla ricerca: ecco la pagella del Censis per la facoltà di Sassari. Subito a seguire Giurisprudenza a Ferrara, che conferma la posizione dello scorso anno, e lo Iuav di Venezia che invece avanza di un posto.

Scende Trieste – terza nel 2009 – che arriva quarta nella classifica delle facoltà Censis 2010. Quinta classificata, come nella classifica 2009, l’Università Roma Tre.

A seguire, Politecnico di Milano, Bologna, Camerino, Politecnico di Bari, Genova, Parma, Politecnico di Torino, Seconda Università di Napoli (sede di Caserta). Ancora dopo: Palemro, Firenze, Federico II di Napoli, Chieti.

Tra le ultime nella classifica delle facoltà Censis 2010 anche la Sapienza di Roma (Valle Giulia e Ludovico Quaroni) e poi Università di Catania e Università della Basilicata.

L’Identikit del laureato in Architettura. Dall’ultimo rapporto di Almalaurea sul profilo dei laureati italiani emerge che lo studente di Architettura è donna nel 55 per cento dei casi, ha alle spalle studi superiori soprattutto scientifici (38,9 per cento), ma anche tecnici (27,9). Molto spesso gli studenti di Architettura sono studenti fuori corso, non riescono cioè a dare gli esami nei tempi richiesti nel 70 per cento dei casi.

Sbocchi lavorativi. Esistono diverse lauree in Architettura ognuna delle quali dà la possibilità di accedere a diversi ambiti del settore. Dall’arredamento al design, dalla progettazione di edifici e città alla pianificazione ambientale. I laureati in architettura saranno selezionati come esperti e progettisti in enti pubblici e privati. Non è tra le lauree più richieste dal mercato del lavoro per Censis-Repubblica.