Eventi università

“Il mio fratellone Tiziano Terzani” è il titolo del libro di Alberto De Maio che sarà presentato lunedì 30 aprile, alle ore 17 presso l’aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna), da Giuliano Amato, presidente della Scuola Sant’Anna, e da Franco Mosca, presidente dell’Associazione ex allievi, alla presenza di Angela Terzani Staude e di Dino Satriano.

Da lunedì 30 aprile a martedì 15 maggio presso il dipartimento di Letterature Comparate dell’Università Roma Tre (via di Valco San Paolo 19) si svolgeranno incontri con professionisti e studiosi dell’editoria digitale, aperti anche al pubblico. Gino Roncaglia, dell’Università della Tuscia relaione il 30 aprile dalle 13 alle 16 su “Presente e futuro dell’e-book”.

Primavera araba ancora protagonista all’Università di Udine. Il costituzionalista Luca Mezzetti, dell’Università di Bologna, mercoledì 2 maggio, alle 17,30, nella sala Gusmani di palazzo Antonini a Udine, terrà una conferenza sul tema “Transizioni costituzionali e consolidamento democratico nelle esperienze delle primavere arabe”.

Mercoledì 2 e giovedì 3 maggio (ore 9,30) la facoltà di Scienze politiche di Roma Tre ospita il convegno “Lo studio delle lingue straniere nelle Facoltà / Corsi di Studi / Dipartimenti di Scienze Politiche”, a cura di Luisa Messina Fajardo, è promosso da: Facoltà di Scienze Politiche Università Roma Tre, Università di Padova, AISPI, Instituto Cervantes, Goethe Institut.

Per l’undicesimo anno consecutivo, il Centro Studi “La permanenza del Classico” dell’Università di Bologna, diretto dal rettore Ivano Dionigi, offre all’ateneo e alla città un ciclo di letture e lezioni classiche durante le quali alla parola di indiscussi protagonisti della cultura contemporanea faranno il controcanto testi greci, latini e giudaico-cristiani, affidati alla voce di grandi interpreti della nostra scena e del nostro cinema. Il ciclo d’incontri si intitola “Barbarie”: una riflessione sulla civiltà, sulle sue origini e sui suoi pericoli, sui suoi nemici e sulla sua fine. Ogni giovedì di maggio alle ore 21, nell’aula magna di Santa Lucia e nella contigua Aula Absidale videocollegata. Il ciclo sarà inaugurato giovedì 3 maggio dalla serata Furtum Promethei. Alle origini della civiltà: essa vedrà la lezione del poeta-professore Valerio Magrelli ­seguita dalla lettura del Prometeo incatenato di Eschilo, affidata all’interpretazione di Toni Servillo.

Workshop, dibattiti, dirette radiofoniche e tantissima musica: dal 3 al 5 maggio Pisa ospiterà la sesta edizione del Festival delle Radio Universitarie che richiamerà oltre 300 studenti da tutta Italia in rappresentanza di 21 diverse università. La manifestazione organizzata dall’Università di Pisa, dall’associazione degli operatori radiofonici RadUni e dal network dei media universitari Ustation avrà per tema la sostenibilità. L’evento si concluderà con la finalissima del Fru Contest e la premiazione della migliore band universitaria emergente dell’anno.