allarme bomba università cosenza

allarme bomba università cosenza

Una telefonata anonima per segnalare la presenza di un ordigno all’interno dei locali della facoltà di Scienze Politiche nella sede di Cosenza dell’Università della Calabria. È scattato così stamattina l’allarme bomba all’Università della Calabria dove sono stati fatti evacuare gli studenti dalle aule della facoltà. Un falso allarme, in realtà. che secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe mirato a un obiettivo specifico. All’interno delle aule, infatti, non c’erano solo studenti.

In corso, secondo quanto riferito dai testimoni, c’era un concorso pubblico rivolto ai dipendenti comunali di Cosenza. Il falso allarme della bomba all’università sarebbe stato proprio un tentativo – poi effettivamente riuscito – di interrompere il concorso pubblico. Concorso che infatti è stato sospeso.

Adesso la zona è stata comunque recintata e messa in sicurezza dalle squadre di Carabinieri locali che però per il momento non hanno trovato niente di sospetto nei locali universitari. Dopo il caso del pacco bomba ritrovato alla bocconi lo scorso anno, questo tipo di notizie fa scattare l’allerta anche se, nella maggior parte dei casi, si tratta di falsi allarmi.