concorso e-book 2013 aie

Come sarebbe un’università senza libri, fatta solo di slide e dispense? È quello che chiede agli studenti l’Associazione Italiana Editori (AIE) attraverso il concorso È-BOOK. La presentazione della terza edizione del contest avverrà a Milano il prossimo 23 Aprile alle 11.30 nell’Aula Maggiore dell’Università Bocconi, nel corso dell’incontro “Dis-education for free? Università, cultura, libri al tempo di Fac-è-book”.

Il concorso È-BOOK 2013 sarà presentato in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e anticiperà l’inizio del Maggio dei Libri. Oltre all’AIE, il contest vede il coinvolgimento della Conferenza dei Rettori (CRUI), del Consiglio universitario Nazionale (CUN), dell’Agenzia di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) e dell’Associazione italiana dei Comunicatori d’Università (AICUN). A illustrare tutti i dettagli dell’iniziativa sarà la presidente del gruppo accademico professionale di AIE Mirka Daniela Giacoletto Papas.

Come nelle precedenti edizioni, anche quest’anno il concorso È-BOOK si focalizzerà sul ruolo sempre più centrale nella formazione universitaria delle risorse digitali (spesso predisposte dagli stessi docenti), a discapito dei manuali tradizionali. L’AIE chiederà ai partecipanti di trovare uno slogan per descrivere questo nuovo scenario e premierà il migliore. Per l’edizione 2013 sono in palio un contributo fino a 2.000 euro a copertura della tassa annuale di iscrizione all’università (secondo gli importi stabiliti per l’a.a. 2012/2013 dall’ateneo di appartenenza) o in alternativa un premio di pari valore in libri.

Protagonista dell’incontro di presentazione del concorso È-BOOK 2013 sarà l’attore e scrittore bolognese Alessandro Bergonzoni, che affronterà con l’ironia che lo contraddistingue il tema della cultura e della formazione universitaria “mordi e fuggi”, influenzata dai social network e dalla loro crescente egemonia nel mondo della comunicazione e della diffusione di idee e opinioni. Prima di lui interverranno il presidente dell’AIE Marco Polillo e il pro-rettore alla ricerca dell’Università Bocconi Tito Boeri, oltre a Fausto Colombo dell’Università Cattolica e Paola Dubini dell’Università Bocconi che presenteranno due interventi sul tema “Cultura senza libri, Università senza professori”.