VelaCup 2011, la regata tra ateni italiani

Progettare, costruire e guidare tra i flutti una vera barca a vela: è questa l’opportunità concessa a sedici gruppi di studenti che questo fine settimana si sfideranno a colpi di timone nelle acque della baia di Mondello, a Palermo. Dopo la Formula 1 per aspiranti ingegneri, un’altra competizione sportiva che mette in gioco creatività e ricerca, tutta italiana in questo caso. Prende il via oggi infatti la quinta edizione di “1001 Vela Cup”, la regata che ogni anno dal 2005 vede sfidarsi le imbarcazioni e gli equipaggi delle università italiane, rigorosamente su barche interamente progettate, costruite e condotte da studenti universitari.

Dieci le università che veleggeranno nel weekend mettendo in acqua sedici imbarcazioni, prototipi nati dalla creatività, dal lavoro manuale dei ragazzi iscritti a differenti corsi di laurea nei rispettivi atenei, prevalentemente nella facoltà di Architettura e Ingegneria. Un progetto sportivo ma anche didattico, dunque, grazie al regolamento redatto dall’architetto Massimo Paperini, che è appositamente studiato per garantire un’ampia libertà progettuale e per stimolare la ricerca di soluzioni innovative.

E i riconoscimenti non tardano ad arrivare: all’iniziativa è stato conferito infatti quest’anno il premio Targa Giovani del XXII Compasso d’Oro dell’Adi – Associazione Designer italiani, mentre lo scorso marzo, a supporto del progetto, è stata fondata l’associazione omonima “1001 Vela Cup” che riunisce istituti universitari, docenti e studenti di diversi atenei italiani interessati allo sviluppo della cultura del progetto navale e della ricerca di soluzioni innovative per il design.

In prima linea, impegnata a difendere il titolo conquistato lo scorso anno, ci sarà l’Università di Padova, che quest’anno raddoppia prendendo parte alla competizione con due imbarcazioni, Aura e Argo, al cui timone saranno impegnate due giovani donne già ben “navigate”: la ventunenne di Chioggia Silvia Zennaro, fresca campionessa mondiale e italiana di Classe Europa e vincitrice del Campionato Italiano della Classe Laser Radial, e la coetanea veneziana Laura Cosentino, attuale campionessa Laser Radial nel Campionato Italiano Classi Olimpiche.